coronavirus

Il lutto negli anni 2000

Come insegnano i miei pazienti, la morte è oggi un evento in-naturale: non si possono prendere in considerazione le vulnerabilità e le caducità (ad esempio di un corpo che invecchia, come quello dei nonni di G.). Inevitabile quindi è che nei nostri studi arrivino non solo pazienti traumatizzati da morti violente e inattese, ma anche persone che non riescono a gestire l’angoscia del tempo che passa, dei genitori che invecchiano e si ammalano o della prospettiva dell'ipotetica morte propria e altrui… Rispetto a questi scenari, si prova quasi sempre un doloroso senso di insufficienza e di inadeguatezza e un forte vissuto depressivo.

Il lutto negli anni 20002021-01-31T15:19:09+00:00

…And Happy New You!

«L'importante è imparare a sperare. Il lavoro della speranza non è rinunciatario perché di per sé desidera aver successo invece che fallire. […] L'affetto dello sperare si espande, allarga gli uomini invece di restringerli, non si sazia mai di sapere che cosa internamente li fa tendere a uno scopo e che cosa all'esterno può essere loro alleato» (E. Bloch).

…And Happy New You!2021-01-02T19:11:49+00:00

“Quarantena in Rete”

A fronte di una positiva esperienza pluriennale con le psicoterapie ed i percorsi on line, proveremo ad esserci, a coltivare il “noi”, l’importanza dell’ “essere insieme” e di sostenersi reciprocamente… in un contesto storico in cui questi rischiano di diventare valori in disuso!

“Quarantena in Rete”2020-12-05T12:43:31+00:00

Dott.ssa Noemi Venturella

Psicologa e Psicoterapeuta a Palermo
Studio in via Laurana, 11 – 90143, Palermo
tel. 389 9617605

 

Servizi offerti

Torna in cima